giochi-bambini-campeggio

Primo itinerario in camper con bimbi? Meglio non esagerare

In tutta sincerità, lo dirò subito, il mio consiglio per il primo viaggio è quello di non strafare.

Capisco che l’idea di avere un camper a disposizione per la prima volta è allettante, lo vorresti sfruttare al massimo e partire all’avventura per “arrivare a Capo Nord tra tutti quei gabbiani ”… Certamente è lecito farlo o anche provarci, dipende sempre da voi, se ve la sentite e se siete una famiglia già avvezza a viaggi impegnativi on the road. Dipende molto anche dall’età dei bimbi, un conto è se hanno 2 o 6 mesi (come le nostre bimbe al loro primo viaggio) un conto è se sono più grandini.

Personalmente, se mi viene chiesto consiglio, suggerisco un primo approccio al camper più soft, per iniziare a prendere le misure con questa tipologia di vacanza, a impratichirsi con la gestione del carico/scarico acque, degli spazi, dei tempi…in modo da poter avere una prima esperienza positiva, senza che si trasformi in un’impresa troppo dura o peggio…da dimenticare!

Questo vale, a mio avviso, soprattutto se hai dei bimbi piccoli che viaggiano per la prima volta in camper: devi considerare che per loro sarà una novità, di certo bellissima ma che comunque genererà in loro un po’ di nervosismo e che metterà alla prova il loro (e il tuo) spirito di adattamento. Avranno un nuovo lettino dove dormire, gli spazi saranno ristretti, dovranno passare ore di tragitto legati ai seggiolini e dovrete studiare dei modi per intrattenerli e distrarli se si annoiano.

Il rischio è quello di esagerare, e stancarsi o stressarsi troppo, e rientrare a casa dopo questa prima esperienza troppo provati, al punto da giudicare negativamente la vacanza in camper in generale.

Per cui consiglio un primo viaggio con un chilometraggio non eccessivo, tratte su strade comode, in zone poco affollate, evitando di partire in alta stagione, considerando tragitti brevi o segnando anticipatamente eventuali soste intermedie lungo il percorso, costruendosi prima un itinerario di massima di dove sostare e cosa fare, sperimentando la sosta in aree attrezzate o in piccoli campeggi, e (perchè no), anche in libera se la località e il vostro “sesto senso sulla sicurezza” vi fanno sentire tranquilli. Ecco qui un esempio adatto ad un primo viaggio in camper con bimbi piccoli.

Se possibile, se ad esempio il camper è già di vostra proprietà, inizierei con un viaggio breve, un week end o magari 3 o 4 giorni, per iniziare a conoscere il mezzo e a capire quello che vi potrà servire quando affronterete successivamente un viaggio più lungo.

Il nostro primo viaggio con il camper a noleggio è stato un tour dell’entroterra abruzzese, in un periodo, ottobre, decisamente di bassa stagione. Se volete prendere spunto, l’ho raccontato qui.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *