Sosta camper lago Brasimone

Weekend in camper nei dintorni di Bologna: laghi, terme e trekking

Questo articolo è un suggerimento sia per un week end fuori porta (per chi abita nei dintorni di Bologna) ma anche per chi è di passaggio sull’Appennino Bolognese, e vuole fare una sosta e approfittare per fare una giornata al lago o un tuffo in piscina. Consigliatissimo anche agli amanti del trekking fra i boschi! 
Infatti, in questa gita di due giorni, abbiamo prima visitato il Lago Del Brasimone e camminato lungo le sue rive, e poi ci siamo divertiti nell’aquapark del Villaggio della Salute, a Monterenzio: un weekend perfetto per far divertire i vostri bimbi!

LAGO DEL BRASIMONE
Vista del Lago del Brasimone

Dove sostare in camper al Lago del Brasimone

Siamo partiti venerdì sera per raggiungere in notturna l’area sosta “La Guardata” sul lago del Brasimone, situata a circa 850 mt di altitudine.
L’area sosta è facilmente raggiungibile e offre 16 piazzole su pavimento drenante grigliato. Tranne che al mattino, le piazzole restano in pieno sole durante la giornata. La posizione dell’area offre una bella vista panoramica sul lago artificiale. Per il pagamento, dovete recarvi alla cassa automatica che trovate all’ingresso del parcheggio auto che si trova subito prima l’area sosta (noi ci abbiamo messo un po’ per capirlo, non per giustificarci eh, forse noi non saremo dei falchi ma… nell’area non c’era nessun cartello che desse indicazione su dove pagare!)

Area Sosta Camper sul Lago Brasimone
Visuale sul lago dalle piazzole dell’area sosta “La Guardata”

Cosa fare ai Laghi del Brasimone e di Suviana

Il bacino del Brasimone fa parte, assieme al bacino di Suviana, del Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone. Questi bacini artificiali, realizzati a partire dai primi del Novecento, sono stati creati a scopo idroelettrico e producono energia grazie al continuo scambio fra di loro di notevoli masse d’acqua.
Nel lago Brasimone, per chi possiede regolare licenza, è possibile praticare qualsiasi tipo di pesca, e a giudicare dall’alto numero di pescatori che abbiamo incontrato sulle rive, deduco che la fauna ittica sia florida.
Chi non è interessato a pescare, può scegliere di fare un bel trekking o un giro in bici sul lago. In questo caso, vi consiglio due alternative.

Area sosta lago del Brasimone
Giochi da spiaggia…sul lago!

La prima è quella che abbiamo in parte fatto anche noi, ossia il giro ad anello del lago, un percorso molto semplice adatto anche ai bambini, purchè siano disposti a camminare un po’.
L’itinerario è di circa 10 km percorribiIi in 5 h (molto blande) a piedi, ma potete farlo anche in bici (il percorso è ciclabile), nella metà del tempo.
A questo link trovate tutte le informazioni che vi servono: http://enteparchi.bo.it/brasimone-suviana-brasimone-2/ . Noi ci siamo scordati di portare lo zaino portabimbi, e così abbiamo camminato solo per un breve tratto di questo percorso… ad essere del tutto sinceri, abbiamo camminato fino a quando la nostra bimba ha ben pensato di avvicinarsi troppo all’acqua e scivolare a faccia in giù nella malta, infangandosi dalla testa ai piedi. Del resto, è risaputo che i bagni di fango sono ottimi per la bellezza della pelle.
Passeggiata sul lago del Brasimone
Breve trekking sulle sponde del Lago del Brasimone (poco prima di cadere nella melma)

Il secondo trekking che vi consiglio, che mi sarebbe piaciuto molto poter fare, è quello che dal Brasimone porta al Lago di Suviana. Partendo dall’area sosta, dovete seguire a ritroso il percorso indicato a questo link: http://enteparchi.bo.it/da-lago-a-lago/
Se non potete raggiungere il lago di Suviana a piedi, vi suggerisco comunque di andare a visitarlo in camper: il lago è provvisto di un “lido” attrezzato sotto l’abitato di Stagno e vari punti di ristoro. Inoltre, il lago di Suviana è balneabile. Per sostare sul lago, potete approfittare del Camping Relax, le recensioni che leggo in rete sono positive.

Una giornata con bambini al Villaggio della Salute

La sera del sabato, dopo cena, ci siamo recati al Villaggio della Salute.
L’idea iniziale era quella di pernottare nell’area camping del parco termale, ma siamo arrivati troppo tardi (chiude alle 20). Lo spazio è ampio ma poco ombreggiato, e sinceramente lo trovo anche piuttosto caro (30€ a piazzola), visto i pochi servizi che offre, e visto che l’entrata al parco è già di per sè molto costosa. In ogni caso, vi consiglio di valutare i “pacchetti riservati ai camperisti”, potreste trovarli vantaggiosi soprattutto se volete trattenervi per due giornate alle terme.
Abbiamo pertanto optato per sostare in libera, e ci siamo fermati lungo la strada, in questo tranquillo parcheggio dove abbiamo passato la notte.
Il giorno successivo lo abbiamo passato al parco acquatico del villaggio termale.

Villaggio della Salute con i bambini
In piscina al Villaggio della Salute di Castel San Pietro

Siamo stati solo nella parte esterna, in particolare nella zona (perfetta) dedicata ai bimbi più piccoli. Lo spazio delle piscine è molto ampio, intervallato da prati, sentieri per passeggiate e zone provviste di lettini e ombrelloni. Ci sono scivoli e giochi d’acqua adatti a divertire bambini e genitori. Vi è anche un bar e un ristorante all’interno.
Per chi è interessato alle terme, lo spazio dedicato alle acque termali è al coperto e prende l’acqua da una fonte vicina al Dragone, piccolo vulcano ancora attivo della Valle del Sillaro a circa cinque chilometri dalla struttura.

Periodo consigliato per visitare questi posti

Noi abbiamo fatto questo giro fra laghi, terme e trekking a fine maggio. Ritengo che il periodo adatto per fare sia laghi che piscine sia da primavera (il parco acquatico chiuso, ma le terme sono aperte tutto l’anno) ad autunno inoltrato. Anzi, in particolare vi suggerisco di considerare una escursione autunnale in queste zone in quanto potreste riuscire ad ascoltare i bramiti dei cervi (tornati ad abitare queste montagne da alcuni decenni) che fra fine settembre e inizio ottobre entrano nella stagione degli amori.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *